05 novembre 2018

Due chiacchiere con.. A Casa di Ro

di Rossella Cardone

Ingegnere e interior designer. Nel suo Blog “A Casa di Ro” parla di tavole curate per ricevere gli amici più cari, di matrimoni intimi e romantici, delle consulenze d’arredo e di home staging.
Collabora con Casa Facile e la sua casa digitale è ricca di spunti e ispirazioni.
L’abbiamo intervistata per scoprire com’è la sua mise en place ideale e come si può arredare una tavola per renderla sempre originale.

Rossella Cardone, ingegnere e interior designer, come convivono insieme queste due figure così diverse?
Eheh, con grande difficoltà, ma in fondo forse è proprio questo a caratterizzare il mio lavoro. C’è una parte razionale, innamorata dell’ordine e della simmetria, e una più artistica, a cui piace il colore, mixare gli stili, giocare con il proprio lavoro.

A Casa di Ro, è un luogo ricco di ispirazioni, idee e suggerimenti per ogni ambiente, qual è lo stile che più di altri rende una casa accogliente ed ospitale?
Non amo le classificazioni in generale, figuriamoci nel mio lavoro. Una casa deve essere accogliente soprattutto per chi la abita, deve rispecchiare la persona o la famiglia che la vive e ne fruisce quotidianamente. Una casa accogliente per me è un gioco di sovrapposizioni nel tempo, stili ed epoche diverse, materiali e colori. Difficilmente vivrei in una casa definita da un unico genere, che sia shabby, nordico, contemporaneo…questo però non vuol dire che non possa apprezzarli.

In una casa piccola, quali sono le accortezze da avere per tenere tutto in ordine e non restare sommersi dal caos?
In una casa piccola l’ottimizzazione degli spazi ha un ruolo fondamentale, bisognerebbe evitare zone morte come ingressi, corridoi e anticamere. Detto questo i contenitori sono imprescindibili, così come ricordare di sfruttare l’intera altezza degli ambienti, mensole e piccoli scaffali faranno il resto. Nella zona notte optate per un letto contenitore, nel mio è entrato davvero di tutto.

“Arte della Tavola” è il titolo di una delle tue rubriche e tra poco sarà Natale, quali sono gli aspetti imprescindibili per una mise en place impeccabile, accogliente e originale?
L’elemento vegetale. Io amo segnaposto e centrotavola verdi, o fiori diversi con la stessa nuance di colore. Tante candele che creino atmosfera, in fondo per me il Natale è tradizione, passo la Vigilia a casa con i parenti da 33 anni. Tutto questo vale anche per la scelta dei colori: bordeaux, verde e oro i miei preferiti. C’è stata una Vigilia bianca e argento, ma la tavola con i classici colori del Natale ha tutto un altro sapore. Inoltre, almeno nelle occasioni importanti, cerco di evitare stoviglie di plastica e trasferisco bibite varie in belle brocche di vetro. Amici e parenti spesso mi prendono in giro per questo, ma sono piccole attenzioni che creano una mia tradizione e mi fanno percepire tutto più bello.

Tra i tanti prodotti H&H, quali sono i tuoi preferiti?
I piatti alabastro in pasta di vetro, me ne sono letteralmente innamorata. Lo scolapasta in acciaio inox, un grande classico, ma ci credete che non ne ho mai avuto uno?! La pattumiera Push&Throw, sembrerà una scelta strana ma trovare una bella pattumiera, da non dover nascondere in tutti i modi, è ancora difficile.

Grazie Rossella è stato un piacere!




Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con l'*




Tag

Articoli simili

Due chiacchiere con.. Olivia Brusca

Due chiacchiere con.. Annalisa Aricò

Due chiacchiere con.. Daniela Tornato

Articoli più recenti

Complementi tavola e cucina un po' hippy e un po’ vintage

Un brindisi ai colori

Wok, il tegame più antico del mondo

H&H LIFESTYLE utilizza i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione.